Ensemble900 e Orchestra della Svizzera italiana / Sinfonia

Arturo Tamayo, direttore / Neue Vocalsolisten / Francesca Bonaita, violino

 

12.11


Martedì, ore 20:30

Sala Teatro

Crediti

Dopo aver celebrato i primi vent'anni, la rassegna 900presente del Conservatorio della Svizzera italiana inaugura la nuova stagione rinnovando la sua collaborazione con l’Orchestra della Svizzera italiana e portando per la prima volta a Lugano Sinfonia di Luciano Berio, uno dei massimi capolavori del XX secolo. Otto voci soliste che cantano e recitano testi di Claude Lévy-Strauss e Samuel Beckett si fondono con una grande orchestra sinfonica in un percorso fatto di momenti di grande forza e densità e di passaggi riflessivi, quasi rituali, come l’intimo omaggio a Martin Luther King del secondo movimento.
Celeberrima la terza parte del brano in cui Berio, utilizzando lo scheletro del terzo movimento della Seconda Sinfonia di Gustav Mahler, costruisce un vero e proprio viaggio nella memoria musicale, pieno di citazioni e frammenti, da Bach a Stravinsky, da Beethoven a Debussy, trasfigurati all’interno del flusso dello Scherzo mahleriano. 
A completare il programma il celeberrimo Lontano di Gyorgy Ligeti ed il Concerto per violino di Bernd Alois Zimmermann, due lavori di raro ascolto e di stupefacente energia.

György Ligeti
Lontano per grande orchestra
Bernd Alois Zimmermann
Konzert per violino e grande orchestra
Luciano Berio
Sinfonia per otto voci e strumenti

Ensemble900 del Conservatorio della Svizzera italiana
Orchestra della Svizzera italiana
Arturo Tamayo, direttore  
Neue Vocalsolisten
Francesca Bonaita, violino

 

Crediti

In coproduzione con
OSI, RSI Rete Due e LAC Lugano Arte e Cultura

  • home
  • seguici su Facebook
  • seguici su Instagram
  • seguici su Vimeo
email facebook twitter google+ linkedin pinterest