H2 Hebron

Ruth Rosenthal & Xavier Klaine

Foto Martin Argyroglo

04.10


Venerdì, ore 18:30, 20:30

Durata1h 10' senza intervallo

Teatrostudio

BigliettiCrediti

H2 è l’area amministrata da Israele nella città palestinese di Hebron. Shuhada Street è la strada centrale di H2 Zone. Era l’arteria principale e il mercato della città di Hebron, 200.000 abitanti, la città più popolata della West Bank in Palestina. Shuhada Street è ora “sterilizzata” secondo la terminologia dell'esercito israeliano, vale a dire svuotata dei suoi abitanti palestinesi per “motivi di sicurezza” a causa della sistemazione all'ombra della Tomba dei Patriarchi di alcune famiglie ebraiche radicali protette dall'esercito israeliano. Oggi è una strada fantasma dove destini e narrazioni si intersecano, giustappongono, osservano e si scontrano in un microcosmo drammatico e assurdo.

Tutto è iniziato alcuni anni fa quando Ruth (la regista) ricontattò la sua amica d'infanzia israeliana, che nel frattempo aveva sposato un leader estremista ultra-sionista. Oggi vivono con i loro undici figli a Tel Romeida, cittadella protetta giorno e notte da 40 giovani soldati e insediamento più radicato nella città di Hebron.

Ruth è rimasta più volte in questa casa per registrare lunghe conversazioni con S., suo marito e i suoi figli.

Approfittando di queste visite, Ruth e Xavier hanno attraversato il cortile e i checkpoint per registrare le testimonianze dei loro vicini palestinesi che subiscono l'occupazione quotidiana israeliana, alcuni leader politici palestinesi residenti a Hebron, osservatori internazionali, “turisti di guerra” e le loro guide, accademici, giornalisti

Ognuno di loro ha descritto, spiegato e mostrato la sua Shuhada Street.

Ruth è da sola sul palco in uno stretto rapporto con il pubblico. Tutte le testimonianze sono raccontate da Ruth, lei è la nostra guida e la città stessa, posseduta dalle sue quattro voci: palestinesi, coloni, soldati, attivisti internazionali. 

in francese con sopratitoli in italiano

ore 22:00 incontro con il pubblico

 

Crediti

concetto, ricerca, regie e scenografia
Ruth Rosenthal & Xavier Klaine

con
Ruth Rosenthal

modellistica
Quentin Brichet (impression Made It - Genève)

luci
Julienne Rochereau

video
Olivier Perola

registrazioni e suono
Xavier Klaine

ingegnere del suono
Sébastien Tondo, Anne Laurin

collaborazione artistica
Yael Perlman, Jérôme Vernez, Eric Fesneau

traduzione versione italiana
Belma Dizdarevic de Marchi

produzione
Winter Family

in coproduzione con
Vooruit-Gand, Théâtre Nanterre-Amandiers, MC93-scène nationale de Bobigny,  TNB de Rennes, Théâtre Vidy-Lausanne, Centre culturel ABC de La Chaux-de-Fonds

Presentato nell’ambito del

  • home
  • seguici su Facebook
  • seguici su Instagram
  • seguici su Vimeo
email facebook twitter google+ linkedin pinterest